Agorà 27 settembre 2015

FESTA APERTURA DEGLI ORATORI DELLA DIOCESI

"COME GESU'"

Se anche Gesù ha dovuto imparare, pure noi dobbiamo metterci alla sua scuola per accogliere il suo modo di vedere e giudicare la vita, le relazioni, gli affetti, la fatica. In questa ci sarà da guida san Pietro.

Pensate, appena Gesù lo ha conosciuto gli ha detto: " Tu sei Simone, ti chiamerai Pietro perché su dite fonderò la mia Chiesa". (cf Mt 16,18).

E' bastato a Gesù uno sguardo per capire fino in fondo che dietro a quel pescatore un po' burbero, a volte un po' "testone", c'era colui che avrebbe potuto "confermare i fratelli nella fede". A Gesù è bastato uno sguardo, a Pietro invece è servito un lungo cammino, intriso di slanci generosi e di cadute rovinose. Seguendo lui quest'anno impareremo anche noi a guardare il mondo con gli occhi di Gesù, con gli occhi misericordiosi di un Signore che regna appeso alla croce. In questo modo, camminando con il primo degli apostoli, vivremo l'esperienza della misericordia a cui il successore di Pietro, il nostro papa Francesco, ci ha invitato in questo Anno santo.

Cardinale Angelo Scola
Arcivescovo di Milano

 

E' possibile scaricare una copia dell'Agorà della settimana cliccando qui.

 

Settimana prossima accompagniamo con l'amicizia e la preghiera don Savino ed il gruppo di adulti delle nostre comunità, pellegrini in Polonia sulle orme di S. Giovanni Paolo II.

A loro chiediamo una preghiera particolare alla Madonna di Czestochowa.

 

Nelle nostre parrocchie è possibile trovare la lettera pastorale, per il biennio 2015/2016, "Educarsi al pensiero di Cristo", del nostro Cardinale Arcivescovo.

 

Iniziamo ad avvisare che, per tutta la nostra Unità Pastorale, abbiamo deciso di proporre, viste le belle esperienze degli ultimi due anni, una mezza giornata per stare insieme, riflettere e pregare.

Sempre a Saronno nella casa Padre Monti vivremo questa giornata

DOMENICA 11 OTTOBRE
Dalle ore 12,30 (iniziando con il pranzo al sacco)
Sino alle ore 19,30 compresa la Celebrazione dell'Eucaristia

A questa proposta sono invitati tutti!!

 

In questi giorni siamo tutti a conoscenza del dramma umanitario che i profughi che, vuoi dai paesi africani, vuoi dal Medio Oriente, fuggono da guerre, violenze e carestie.

Raccogliendo l'invito di Papa Francesco e del nostro Arcivescovo, in collaborazione con la Caritas Diocesana, vogliamo anche noi contribuire ad accogliere famiglie di profughi.

Non avendo, attualmente, spazi a disposizione nelle nostre parrocchie o oratori stiamo pensando di trovare uno o due appartamenti sfitti, farci carico delle spese di affitto e di quelle inerenti alle varie utenze, per assicurare così una dignitosa sistemazione a famiglie di profughi arrivate dopo questo "viaggio della speranza".

Chiediamo quindi di farci sapere, facendo riferimento ai parroci, se alcune nostre famiglie di parrocchiani hanno appartamenti da mettere a disposizione.

 

PREGHIERA A S. ADELE

La nostra preghiera arrivi al Signore attraverso la Tua intercessione o S. Adele, nostra patrona

A Te che hai vissuto la vocazione matrimoniale e la consacrazione al Signore, affidiamo le nostre intenzioni di preghiera per tutte le famiglie della nostra comunità, della nostra città e del mondo intero.

In particolare per quelle in cui si vivono momenti di crisi, smarrimenti, difficoltà, dolore.

Dona in tutte le case, serenità e pace.

Rivolgiamo attraverso Te a Dio, una preghiera particolare per i ragazzi ed i giovani, affinché sperimentino la gioia di rispondere "SI" alla chiamate del Signore.

Affidiamo a Te, la nostra preghiera per gli ammalati e gli infermi.

Donaci lo sguardo di Gesù, per saper vedere le situazioni di povertà e di necessità che chiedono, a tutti noi, una vera carità evangelica.

Proteggi la nostra comunità.

Amen.

 

 

venerdì 25 settembre 2015 18:59:00 Categorie: Agorà