Agorà 25 Gennaio 2015

OGGI E' LA FESTA DELLA S. FAMIGLIA DI NAZARETH E DI TUTTE LE NOSTRE FAMIGLIE

Ciascuna famiglia cristiana - come fecero Maria e Giuseppe - può anzitutto accogliere Gesù, ascoltarlo, parlare con Lui, custodirlo, proteggerlo, crescere con Lui; e così migliorare il mondo. Facciamo spazio nel nostro cuore e nelle nostre giornate al Signore. Così fecero anche Maria e Giuseppe, e non fu facile: quante difficoltà dovettero superare! Non era una famiglia finta, non era una famiglia irreale. La famiglia di Nazareth ci impegna a riscoprire la vocazione e la missione della famigli, di ogni famiglia. E, come accadde, in quei trent'anni a Nazareth, così può accadere anche per noi: far diventare normale l'amore e non l'odio, far diventare comune l'aiuto vicendevole, non l'indifferenza e l'inimicizia. Non è un caso, allora, che "Nazareth" significhi "Colei che custodisce", come Maria, che - dice il Vangelo - "custodiva nel suo cuore tutte queste cose2 8cfr Lc 2,19.51). Da allora, ogni volta che c'è una famiglia che custodisce questo mistero, fosse anche alla periferia del mondo, il mistero del Figlio di Dio, il mistero di Gesù che viene a salvarci, è all'opera. E viene a salvare il mondo. E questa è la grande missione della
famiglia: fare posto a Gesù che viene, accogliere Gesù nella famiglia, nella persona dei figli, del marito, della moglie, dei nonni... Gesù è lì. Accoglierlo lì, perché cresca spiritualmente in quella famiglia.

Papa Francesco
17 dicembre 2014

 

CUSTODIRE LE RELAZIONI

Il nostro Arcivescovo, Card. Angelo Scola, nell'incontro con le famiglie dopo il Sinodo dello scorso 21 novembre 2014, nel raccontare la sua personale esperienza di Padre Sinodale, chiede che le nostre famiglie siano sostenute ed aiutare a maturare la consapevolezza e responsabilità di essere nella quotidianità dei loro vissuti "soggetti attivi di evangelizzazione", mediante la loro testimonianza della loro "vita ordinaria", fatta di relazioni di dedizione, di tempi di lavoro e di riposo, di impegno educativo e di servizio, ecc. a partire e in forza della fede in Gesù e della Grazia del Sacramento del Matrimonio che hanno ricevuto.

UFFICIO PASTORALE della FAMIGLIA
DIOCESI di MILANO

 

E' possibile scaricare una copia dell'Agorà della settimana cliccando qui.

 

sabato 24 gennaio 2015 07:50:00 Categorie: Agorà