Agorà 20 dicembre 2015

UN S. NATALE di MISERICORDIA e CONSOLAZIONE!

"In questo Anno Santo Giubilare varcando la Porta Santa il Signore Gesù ci faccia partecipi del suo mistero di amore e della sua tenerezza.

Abbandoniamo ogni forma di paura e di timore perché non si addice a chi è amato; davanti a Gesù Bambino viviamo la gioia dell'incontro con la grazia che tutto trasforma."

Papa Francesco

 

E' possibile scaricare una copia dell'Agorà della settimana cliccando qui.

 

IL GIUBILEO E' SORGENTE E ANNUNCIO DI SPERANZA

Che cosa significa il dono del Giubileo per le nostre comunità cristiane e per le nostre persone?
L'esistenza di ogni uomo si svolge nel tempo e nello spazio: tutti noi abbiamo cari e custodiamo con cura date e luoghi che segnano la nostra biografia, perché ci richiamano il senso del nostro essere al mondo.
Il Dio della vita ci viene incontro proprio lì.
Si fa vicino a ciascuno di noi nel qui ed ora del Signore Gesù e della Sua Chiesa. Seguendo le orme del suo Maestro, la Chiesa ci offre un tempo determinato - l'anno giubilare (dall' 8 dicembre di quest'anno alla festività di Cristo Re del 2016) - e dei luoghi precisi - il nostro Duomo insieme ad altre chiese e santuari della Diocesi ambrosiana, - perché tutti possano fare esperienza di essere perdonati e restituiti alla vita.
La misericordia, infatti, riscatta il tempo dal suo inesorabile rovinare verso la morte e lo trasforma nella pazienza amante del Padre che ci aspetta come figli nel Figlio. Il Giubileo, per questa ragione, è sorgente ed annuncio di speranza per tutti, soprattutto per coloro che si sentono esclusi dalla salvezza. Con i gesti di preghiera e di misericordia che la Chiesa ci propone in quest'Anno - il pellegrinaggio verso la Porta Santa, la celebrazione della Riconciliazione sacramentale con una più assidua pratica della Confessione, le opere di misericordia corporali e spirituali - il Signore ci chiama ad abbandonare ogni tentativo di salvarci con le nostre mani per affidarci completamente a Lui.
Una delle grazie che l'Anno Santo mette a nostra disposizione è la pratica delle indulgenze. Le indulgenze sona una forma di partecipazione alla redenzione di Cristo. Attraverso la preghiera della Chiesa, offrono al peccatore che si pente compiutamente il dono della remissione della pena temporale come connessa ai peccati. Le indulgenze, pertanto, sono opere di fede da parte dei credenti e di intercessione efficace da parte della Chiesa che, in questo modo, abbraccia con misericordia i suoi figli vivi e defunti e li fa partecipi della comunione dei santi.
Perché, come insegna il nostro Padre Ambrogio, "La legge considera il merito. La grazia guarda alla fede".

Angelo Scola
Arcivescovo di Milano

 

E’ possibile rinnovare, in Ufficio parrocchiale, le SS. Messe Annuali, in ricordo dei defunti, per il 2016.
La Messa Annuale consiste, concretamente, nella celebrazione di una S. Messa feriale mensile, ripetuta in una stessa data per dodici mesi. Ricordiamo che l'offerta minima stabilita dalla nostra Diocesi per la Messa di suffragio è di € 15,00. Per le Messe annuali l'offerta consigliata è pari a € 150.00. QUESTE CIFRE NON DEVONO ESSERE PRESE COME UNA TASSA DA
PAGARE affinché la comunità preghi per i propri cari defunti, ma rappresentano il contributo personale alla vita comunitaria in memoria di una persona cara che dal cielo sta pregando per i propri familiari ma anche per tutta la comunità. Desideriamo
precisare che, nella nostra parrocchia, tutte le offerte date per le intenzioni delle S. Messe dei defunti restano alla comunità in quanto i sacerdoti celebrano GRATUITAMENTE la grazia del Signore.

 

Per abbellire la nostra chiesa in occasione del S. Natale è possibile portare, come dono, una Stella di Natale lasciandola sull'altare.

 

 

venerdì 18 dicembre 2015 20:13:00 Categorie: Agorà