Agorà 13 Luglio 2014

Un giorno un milanese in vena di vacanze esotiche conosce un saggio indù che abita in una capanna, nel bosco, ai piedi delle montagne del Tibet. Segue un breve scambio di opinioni sulla vita, il governo e il buco dell'ozono.

Ben presto l'abitante della caotica e rumorosa città lombarda si trova ospite nel paradiso terrestre dell'amico indù.
Pace, silenzio e tutto quanto serve per assaporare la presenza di Dio.

Viene il giorno di ricambiare l'invito. Il saggio indù passeggia per le vie di Milano. Non abbandona il marciapiede, teme la velocità delle automobili e delle motociclette.
La metropolitana fa vibrare la città.

Ad un certo punto si ferma, tende l'orecchio e dice all'amico di città:
- Senti? C'è un grillo che canta!
- Un grillo che canta? - domanda sorpreso il milanese - Come lo puoi distinguere, con tanto rumore?

L'amico indù si abbassa e fruga in un ciuffetto d'erba, nato ai piedi di un lampione, tra le crepe del cemento. Prende con due dita un grilletto, lo mostra all'amico, apre le dita e lo fa saltare via.
- Visto? L'ho sentito; ero certo di aver sentito un grillo cantare.
- Avete proprio un udito finissimo! - esclama sbalordito il milanese - Noi, per via di questo rumore, non l'avremmo mai sentito.

- Per sentire certe cose non servono le orecchie, ma il cuore!

 

Con questo pensiero auguriamo a tutti e "veramente a tutti" un periodo, seppur breve, di riposo fisico ma anche spirituale.
Suggeriamo di portare in vacanza il Vangelo e qualche lettura spirituale per rimetterei in ascolto di Dio.

 

E' possibile scaricare una copia dell'Agorà della settimana cliccando qui.

Il foglio AGORA' tornerà a fine agosto.

domenica 13 luglio 2014 12:19:00 Categorie: Agorà