Le dimissioni di Benedetto XVI

Forum dedicato a temi di interesse generale che non rientrano nelle precedenti categorie.

14/02/2013 13:13:33
Gravatar
Totale Interventi 3

Le dimissioni di Benedetto XVI

La notizia delle dimissioni del Santo Padre Benedetto XVI, ha sconcertato e sconvolto tutti noi, e io stesso all’inizio ho appreso la comunicazione come un bruttissimo scherzo di carnevale di qualche agenzia di stampa.

Poi, lunedì pomeriggio, nella mia preghiera, ho sentito la necessità di pregare e di ringraziare:

  • Ringraziare il Signore che ci ha donato in questi anni Papa Benedetto XVI, che aveva raccolto un’eredità non certo facile.
  • Ringraziare il Papa, per questo “enorme e stupendo” atto di umiltà nei confronti di Dio, della Chiesa e della storia. Con questa decisione, il Santo Padre, ci dice e ci ricorda che l’unico indispensabile è e rimane Dio, e noi non siamo che servi inutili.

La memoria è tornata al testamento di Giovanni Paolo II e, una parte in particolare desidero condividere con tutti voi:

“I tempi, nei quali viviamo, sono indicibilmente difficili e inquieti. Difficile e tesa è diventata anche la via della Chiesa, prova caratteristica di questi tempi — tanto per i Fedeli, quanto per i Pastori. In alcuni Paesi, la Chiesa si trova in un periodo di persecuzione tale, da non essere inferiore a quelle dei primi secoli, anzi li supera per il grado della spietatezza e dell'odio. E oltre a questo — tante persone scompaiono innocentemente, anche in questo Paese in cui viviamo...

Desidero ancora una volta totalmente affidarmi alla grazia del Signore. Egli stesso deciderà quando e come devo finire la mia vita terrena e il ministero pastorale. Nella vita e nella morte Totus Tuus mediante l'Immacolata. Accettando già ora questa morte, spero che il Cristo mi dia la grazia per l'ultimo passaggio, cioè la [mia] Pasqua. Spero anche che la renda utile per questa più importante causa alla quale cerco di servire: la salvezza degli uomini, la salvaguardia della famiglia umana, e in essa di tutte le nazioni e dei popoli (tra essi il cuore si rivolge in modo particolare alla mia Patria terrena), utile per le persone che in modo particolare mi ha affidato, per la questione della Chiesa, per la gloria dello stesso Dio.”

Giovanni Paolo II

“Egli stesso deciderà quando e come devo finire la mia vita terrena e il ministero pastorale”.

Per Benedetto XVI, queste parole di Giovanni Paolo II sono di una attualità incredibile.

Chiedo a tutti, di vivere nella preghiera questo momento difficile di Chiesa, mentre attendiamo proposte della Diocesi che, per la conclusione del pontificato del Papa e l’inizio del Conclave, ci indicherà momenti e luoghi per implorare la gioia dello Spirito Santo. Ben sapendo che anche il nostro Cardinale Arcivescovo non vive ore facili, è importante pregare molto anche per lui.

 

don Roberto